Premio Fedeltà: Sfinge d’oro all’Italvolley campione del mondo 2002

SPORT VARI - Fervono i preparativi per la 22esima edizione del Premio Fedeltà allo Sport che si svolgerà nel corso di una cena di gala all'Hotel Country Club di Gragnano lunedi 7 Maggio. Ancora una volta saranno molte le sfingi d'oro che verranno consegnate a campioni che hanno fatto la storia dello sport italiano e mondiale. Spazio all'Italvolley rosa che vinse l'unico titolo mondiale della storia a Berlino nel 2002 battendo in finale gli Stati Uniti per 3-2.

-

Invitate a ritirare la sfinge d’oro due delle protagoniste principali di quella grande impresa sportiva: Elisa Togut, considerata una delle più grandi schiacciatrici di tutti i tempi, e Manuela Leggeri, ruolo centrale. Ma il vulcanico Walter Nieri sta preparando altri “colpi” per un cast come sempre di grandissimo livello tecnico ed emotivo.

La friulana Elisa Togut,protagonista nel parquet fino al 2014 quando chiuse la carriera con il Pinerolo a 35 anni.E’ considerata una fra le più grandi schiacciatrici del mondo di tutti i tempi.Oltre al titolo iridato in azzurro vanta 305 presenze e si è aggiudicata anche 2 medaglie d’argento ed una di bronzo ai campionati europei.La fantastica nazionale iridata sarà rappresentata anche dal suo capitano di allora Manuela Leggeri,che di quella nazionale faceva il centrale.Vanta un palmares costellato a livello di club da tre scudetti,1 Champions League con volley Modena nel 2001,3 Coppa Italia,2 Supercoppa italiana e 3 Coppa Cev.Per Manuela Leggeri, nata e residente a Sezze in Provincia di Latina,la sfinge d’oro di Lucca è un regalo per il suo compleanno che ricorre due giorni dopo,infatti il 9 maggio compirà 42 anni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.