Accordo tra Provincia e Comuni; obiettivo, riaprire la provinciale Valfegana

MEDIAVALLE - Mettere in sicurezza e riaprire almeno parzialmente entro primavera la strada provinciale 56 della Valfegana. Questo l'obiettivo della task force istituita dalla Provincia che ha raggiunto un accordo con gli enti interessati.

-

La strada provinciale è stata chiusa al transito a dicembre tra Fontanone e il passo a Giovo (possono passare solo i mezzi autorizzati). Il problema è quello della sicurezza. A gennaio, per fare un esempio, un gosso macigno è caduto in prossimità della sede stradale, all’altezza di Margeglio. Ma lungo la strada sono diverse le situazioni di potenziale pericolo.

La chiusura della provinciale però ha scatenato le proteste delle strutture turistiche della zona che temono che venga compromesso l’inizio della stagione turistica a primavera.

Per venire incontro alle esigenze albergatori palazzo Ducale ha stretto un accordo con l’Unione dei Comuni della Mediavalle ed i Comuni di Coreglia e Bagni di Lucca, per dividersi i compiti.

Il primo obiettivo è terminare entro l’inizio della primavera i lavori di messa in sicurezza in modo da ridurre il divieto di transito alla sola zona compresa tra il rifugio Casentini e il passo a Giovo.

Il resto dell’accordo riguarda invece la ripartizione dei lavori di manutenzione invernale della strada e la ricerca di finanziamenti per risolvere in via definitiva tutte le criticità legate a frane, fondo stradale, vegetazione  e regimazione idraulica.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento