Al cinghiale nella riserva, bracconieri scoperti con fototrappola

ALTA GARFAGNANA - Due bracconieri sono finiti nei guai: un 40enne di Castelnuovo Garfagnana, operatore turistico e incensurato, e un operaio, anche lui senza precedenti, di 21 anni residente a Sillano. Sono stati sorpresi a cacciare il cinghiale con i cani al seguito in un'area protetta, all'interno della riserva naturale Lama Rossa del Parco nazionale dell'Appennino tosco emiliano, grazie ad una microtelecamera.

- 1

Entrambi sono accusati di caccia illegale in area protetta. I carabinieri sono risaliti ai due grazie all’esame delle immagini della fototrappola nascosta nel bosco e che il 17 gennaio li ha ripresi all’opera.

Commenti

1


  1. Sono questi individui che non rispettano le regole della caccia a rovinare la categoria dei veri cacciatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.