Chiude sostanzialmente in positivo il 2017 dell’industria lucchese

LUCCA - E' in progressivo miglioramento la produzione industriale nell’area Lucca-Pistoia-Prato nel corso del 2017:  il 4° trimestre si è chiuso con una variazione del +1,6% rispetto allo stesso periodo del 2016, contribuendo a una chiusura dell’anno che porta il segno più, per quanto con valori molto modesti (+0,4%).

-

Ad evidenziare questo andamento è l’indagine congiunturale svolta dal Centro Studi di Confindustria Toscana Nord nelle province di Lucca, Pistoia e Prato sulle imprese manifatturiere con più di 9 addetti.

Per quanto riguarda Lucca , la produzione industriale manifatturiera registra nel trimestre ottobre-dicembre 2017 una variazione del +2% rispetto allo stesso periodo del 2016 e chiude il 2017 con un aumento del +1,1% . Continua la ripresa nella fabbricazione di macchinari e nella elettromeccanica, su base annuale è aumentata del +3,5% e le attese per il 1° trimestre 2018 sono di un ulteriore aumento della produzione.

Le industrie cartaria e cartotecnica registrano invece una battuta di arresto (-1,1% rispetto al 4° trimestre 2016) e le aspettative per i primi tre mesi del 2018 sono pressochè le stesse.

La produzione del settore nautico di Viareggio ha chiuso il  il 2017 con una variazione media del +0,5% con una previsione per la produzione del 1° trimestre 2018 sono abbastanza positiva.

Continua la crescita della produzione metallurgica lucchese e della fabbricazione di prodotti in metallo: +10,8% il quarto trimestre 2017 rispetto al 2016 .  Anche il lapideo versiliese nel 4° trimestre 2017 ha aumentato tendenzialmente la produzione del +2,6% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, facendo meglio del settore a livello nazionale (+0,1%).  Infine la produzione negli ultimi tre mesi 2017 delle industrie alimentari lucchesi è risultata in diminuzione (-0,9%), con chiusura dell’anno a -0,4% rispetto al 2016.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento