Emergenza freddo: dieci posti letto alla Protezione Civile

VIAREGGIO - Il Comune di Viareggio ha predisposto una struttura di ricovero notturno viste le temperature polari registrate in questi giorni. Dieci posti letto disponibili da questa sera (martedì 27 febbraio) fino a giovedì 1 marzo.

-

Gli spazi sono stati predisposti dalla Protezione Civile di Viareggio in collaborazione con la Misericordia di Viareggio e Torre del Lago, la Confederazione della Misericordia della Toscana, la Croce Verde di Viareggio, la Croce Rossa di Viareggio e la Caritas Zonale.

Di fatto un dormitorio di emergenza adibito nei locali della “torretta” (in Via Aurelia Nord sul retro della Stazione Ferroviaria) per tutte quelle persone senza fissa dimora che non hanno trovato ricovero al dormitorio di Via Cavallotti.

Il servizio sarà aperto dalle 19 fino alle 8 della mattina successiva. I volontari delle associazioni garantiranno il servizio di accoglienza e di vigilanza notturna.

«Viste le condizioni meteo particolari e le temperature che, soprattutto di notte scendono sotto lo zero, abbiamo predisposto questa soluzione ulteriore per evitare che qualcuno possa rimanere senza riparo. Le associazioni del territorio e il comando di Polizia Municipale – spiega l’assessore al Sociale Gabriele Tomei – lavorano già in sinergia e abbiamo informato dell’apertura del dormitorio d’emergenza anche le forze dell’ordine presenti in città in modo da poter garantire in caso di bisogno, un pronto intervento».

«Sul territorio inoltre opera l’unità di strada – continua –: volontari che forniscono coperte e beni di conforto a chi non vuole trovare riparo nelle strutture a disposizione».

«Venerdì 2 alle 13 – conclude l’assessore – è convocato il Tavolo Marginalità Grave nel quale l’Amministrazione insieme alla Protezione Civile e le associazioni verificherà l’esperienza realizzata e definirà le procedure per la sua istituzionalizzazione nel caso di eventuali prossime emergenze metereologiche».

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.