Il solito Ghiviborgo pareggia contro il forte Savona ma non decolla

CALCIO D - Buon pareggio del Ghiviborgo che impatta (1-1) contro il forte Savona. Rete di Frati su rigore. Un punto che non fa tantissima classifica ma discreto morale per la compagine di mister Venturi. Allo stadio delle Terme si è giocato in un clima polare e sotto una leggera nevicata.

-

 

Finisce in parità allo stadio delle terme di Bagni di Lucca la sfida fra Ghiviborgo e Savona in una giornata gelida e con fiocchi di neve a rendere l’atmosfera quasi polare. La squadra di Venturi recupera il suo capitano Ciccio Di Paola fuori da tre settimane. L’approccio del Ghivi non è davvero dei migliori. Pronti via e il Savona, squadra che vale molto più dell’attuale classifica, è già in vantaggio: colpo di testa vincente di Gomes sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Difesa da belle statuine. Risposta sollecita della formazione biancorossoazzurra già al 7’: cross di Frati, palla sul secondo palo dove Nottoli al volo calcia debolmente. Al 18’ lancio di Rubechini in profondità, Di Paola spizza per Frati che dall’area piccola impegna severamente il portiere ligure. Più convincente al 37 la girata di Di Paola dal limite dell’area che costringe il portiere Bellussi alla deviazione in angolo. La gara è vivace e seppur a sprazzi il Ghivi se la gioca al cospetto dei biancoblu savonesi. In avvio di ripresa la squadra di Venturi trova subito il pareggio. Ingenuo fallo in area dei centrali liguri su Di Paola. Dal dischetto va però con grande personalità Frati che batte Bellussi qantunque il poritere del Savona avesse intuito la conclusione. 1-1  e partita rimessa in carreggiata. In realtà rimane una delle poche emozioni di un secondo tempo più nervoso che tecnico. Al 23esimo Bacicalupo da pochi metri ma Signorini è attento. Poi l’espulsione di Diana per somma di ammonizioni che costringe il Ghiviborgo a giocare in dieci lo scampolo finale del match dove in realtà succede ben poco. Venturi inserisce Barretta per Frati e l’1 a 1 è congelato. Un pareggio che non permette al Ghiviborgo di allontanarsi dalla zona pericolosa e all’orizzonte incombe la trasferta all’Oliveti di Massa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.