Incidente in Darsena: : il “pirata” è agli arresti domiciliari

VIAREGGIO - E' uscito dal carcere di San Giorgio e si trova agli arresti domiciliari Anthony Caturano, 25enne, accusato di omicidio stradale per la morte di Andrea Lucchesi, 21 anni di San Macario, investito sul vialone in Darsena sabato notte.

- 1

Stamattina a Lucca si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto di Anthony Caturano, davanti al gip Giuseppe Pezzuti. Custodia cautelare in carcere è stata la misura richiesta dal pubblico ministero Salvatore Giannino. La difesa del ragazzo torrelaghese, affidata all’avvocato Fabrizio Miracolo, si è opposta e ha chiesto e ottenuto la misura alternativa degli arresti domiciliari.

L’avvocato Miracolo ha supportato la sua richiesta di attenuazione della misura cautelare con la disponibilità della professoressa Liliana Dell’ Osso, primaria di Psichiatria a Pisa, con l’obiettivo di seguire il ragazzo in un percorso.

Intanto i tre ragazzi coetani che si trovavano a bordo della Lancia Y sono stati iscritti nel registro degli indagati con l’accusa di omissione di soccorso.

I funerali di Andrea Lucchesi, il ragazzo morto a seguito dell’incidente, sono fissati per mercoledi 7 alle ore 15,30 presso la Chiesa di San Macario in Piano.

Commenti

1

  1. Marek Roman Labuc


    Sto pensando a questo tragico incidente che ha ucciso Andrea Lucchesi all’alba della domenica scorsa a Viareggio. Il mio pensiero va alla sua famiglia distrutta dall’immenso dolore. Penso a Fabio che ha sopravvissuto… e ai ragazzi che erano in macchina in preda a un delirio di sballo… Sto pensando a tutti i giovani che cercano il divertimento … ma trovano la morte.. Ragazzi, non potete accettare che qualcuno di voi diventi pericolo mortale per gli altri! Ballo – si, ma lo sballo – no! Opponetevi, impedite, fate di tutto! Non permettete che uno di voi si metta al volante dopo aver bevuto o assunto le sostanze stupefacenti!!! Non salite con uno così in macchina! Non rendetevi complici! Mi vengono in mente le parole di Fra Arturo Paoli che diceva ai giovani: “NON SPRECATE LA VOSTRA VITA! NON SPRECATE LA VISTRA VITA! NON SPRECATE LA VOSTRA VITA!” don Marek

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.