Landi chiede scusa ai 5 Stelle: “Ho sbagliato”

LUCCA - E' rimbalzata sui media nazionali la notizia del siluramento del candidato alla Camera per Lucca e Massa Carrara del Movimento 5 Stelle, Piero Landi. Giovedì il quotidiano "Il Foglio" ha pubblicato la notizia della sua appartenenza alla Loggia Massonica Burlamacchi.

-

E nel giro di poche ore i vertici pentastellati lo hanno scaricato, accusandolo non solo di essere un massone ma anche di aver taciuto questo fatto al movimento al momento della sua candidatura. Landi ha affidato la sua replica ad un breve comunicato.

“Al momento della candidatura – ha detto Landi – ho dichiarato di “non far parte” di gruppi politici o associazioni massoniche, perchè a gennaio avevo già trasmesso le dimissioni alla loggia lucchese intitolata al Burlamacchi. Credevo a quel punto di essere fuori dalla struttura e invece così non è stato”.

“Al momento questa vicenda mi ha destabilizzato – ha aggiunto il candidato – e mi prendo qualche giorno di tempo per decidere il mio
futuro. Voglio comunque ringraziare coloro che in questi giorni mi sono stati vicini in tutti i modi anche con tantissimi messaggi”.

“Chiedo perdono in particolare alla mia famiglia, ai miei parenti, ai miei amici più cari e a tutte quelle persone che mi hanno supportato moralmente in questo periodo”, conclude Landi, che spiega di volersi rimettere alle decisioni che il Movimento intende adottare. Infine un ultimo atto di fede: il 4 marzo, scrive, voterò Cinque Stelle.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.