La Lucchese non sa più vincere; sotto il diluvio pareggia 1-1 con l’Arezzo

CALCIO C - Nell'anticipo della 24esima giornata al Porta Elisa Lucchese-Arezzo finisce 1 a 1. Gara delicatissima per i rossoneri che cercavano un successo che ormai manca da due mesi e mezzo. Capuano porta avanti la Pantera ma Cutolo ristabilisce la parità. Buona mezz'ora iniziale per Nolè & C. che però nella ripresa subiscono le iniziative e la pressione degli ospiti più volte vicini alla rete della vittoria. E la classifica rimane critica.

-

Piove. accidenti come piove e fa anche freddo. Al Porta Elisa la serata è davvero da…lupi. Oseremmo sperare fosse da Pantera. Lucchese-Arezzo è derby tra due squadre in discreta difficoltà che vogliono appunto rilanciare le proprie ambizioni per un campionato perlomeno tranquillo e senza troppi patemi d’animo. Lopez, ancora in tribuna, si affida all’undici annunciato. Russu gioca al posto di Tavanti e Shekiladze stavolta parte titolare al fianco di Fanucchi. L’approccio della Lucchese è confortante. Apprezzabile, Sono i rossoneri a gestire il match. Cecchini con un sinistro velenoso è il primo a provarci. E’ il preludio al vantaggio che nasce da un assist di Fanucchi, ancora una volta tra i migliori in campo, per Russu che calcia in diagonale, il pallone perviene a Capuano che lo aggancia e lo spedisce con chirurgica precisione alle spalle del portiere aretino Perisan. Bella e sfrenata la corsa del difensore napoletano verso la panchina e commovente la dedica allo sfortunato Mario Merlonghi con tanto di maglia numero 7 mostrata alle telecamere. Piove che diluvia e il campo è molto allentato ma la partita rimane gradevole. Ora l’Arezzo, che rimane una squadra di buon livello tecnico, reagisce e comincia a rendersi minaccioso dalle parti di Albertoni, Al 42° giunge il meritato pareggio degli ospiti. Rinvio troppo centrale di Capuano sui piedi di Cutolo che scocca un gran tiro al volo che non lascia scampo al portiere della Lucchese. 1 a 1 per la gioia del centinaio di tifosi aretini sistemati in curva est. E tutto da rifare. Peccato. Ancora una volta la squadra di Lopez paga a caro prezzo l’ennesimo svarione difensivo. Nella ripresa il ritmo del match cala vistosamente. Niccolai, che fa le veci di Lopez, inserisce Bortolussi per Shekiladze ancora non brillantissimo e penalizzato dal campo pesante. Lucchese che perde quota anche sul piano fisico. Cresce invece l’Arezzo di Pavanel che sollecita più volte l’attento Albertoni con il vivacissimo Cutolo, Foglia e lo strabarbuto Moscardelli. Alla mezz’ora debutto in maglia rossonera del mediano Buratto che però non si vede quasi mai. 4′ di recupero con le due squadre che danno netta l’impressione di non voler rischiare più nulla. Meglio due feriti che un morto, La classifica della Lucchese rimane critica e la sensazione è che l’inserimento dei nuovi dovrà essere ancora più sollecito. Per la serie. Lopez pensaci tu.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento