Casa delle donne in vendita: la protesta in Consiglio comunale

VIAREGGIO - Comincia con una pacifica protesta di molte donne armate di striscioni con scritte contro la vendita dell'edificio la seduta del Consiglio comunale di oggi.

-

All’apertura dei lavori le attiviste della Casa delle Donne, che opera ininterrottamente dal 1996 per sostenere le donne vittime di violenza, sono entrate nell’aula consiliare per chiedere all’amministrazione Del Ghingaro di rinunciare alla vendita dell’edificio nel quartiere Marco Polo, punto di incontro e di riferimento per ogni donna in difficoltà.

Maria Croistina Boncompagni, ex assessora alla cultura con la giunta di Marco Marcucci fu tra i fondatori della Casa Delle donne a Viareggio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento