Chiude il Seminario a Tre Cancelli

LUCCA - Il Seminario Arcivescovile di Lucca è troppo grande: i 6 seminaristi rimasti saranno quindi trasferiti a San Martino in Vignale nella canonica che fu anche la casa di Don Arturo Paoli. La decisione è stata presa all'unanimita' dal Consiglio Presbiteriale.

- 1

La struttura di Monte San Quirico è nata un secolo fa per accoglierne circa 300 e non è quindi adatta a consetire ai ragazzi che ci vivono, 4 arrivano da Lucca e due dal Rwanda – di fare vita di comunita’. Non solo. Le spese di manutenzione sono veramente altissime e l’ente Seminario le copre ormai a fatica. E’ quindi con una decisione assai coraggiosa che l’Arcivescovo di Lucca Italo Castellani e il consiglio dei Presbiteri hanno scelto di trasferire temporaneamente i seminaristi: la soluzione indicata ed approvata all’unanimità è è quella della canonica di S. Martino in Vignale, la stessa che ha accolto per anni Don Arturo Paoli. La decisione eè stata annunciata con una lettera aperta alla comunita’ diocesana consegnata durante la messa crismale celebrata nella cattedrale. Nel documento si fa riferimento anche all’esiguo numero di studenti che frequentano lo Studio Teologico Interdiocesano di Camaiore.La scelta di San Martino in Vignale risponde anche alla necessità di far sì che i Formatori (don Luca, don Riccardo e don Alberto), rimangano al servizio delle loro parrocchie in Valfreddana.L’Arcivescovo, conscio che si tratta di una decisione storica ha poi alla Chiesa di Lucca uno sforzo di fiducia e di rinnovata passione.Per il momento il seminario continuera’ ad essere punto di accoglienza e formazione delle varie realta’ che di volta in volta vengono accolte dall’Arcidiocesi.

Commenti

1

  1. Giorgio Massi


    San Martino in Vignale resterà per me sempre la casa di fratel Arturo Paoli

Lascia un commento