Contro il Gavorrano Lopez conferma la Lucchese che ha sbancato Pisa

CALCIO C - Prosegue la preparazione dei rossoneri in vista della gara interna di sabato (ore 16,30) contro il Gavorrano di Favarin. Lopez pare intenzionato a confermare lo schieramento che ha vinto a Pisa. Operato lo sfortunato Merlonghi mentre si attendono imminenti novità sul fronte societario.

-

Il rinvio della partita con la Pistoiese, che sarà recuperata martedì 3 aprile alle ore 20,30, forse non ha giovato alla Lucchese che poteva dare subito continuità all’impresa di Pisa. In effetti il successo dell’Arena Garibaldi firmato da un diagonale chirurgico di Luca Cecchini ha ridato grande slancio e morale altissimo a tutto l’ambiente rossonero dopo un periodo a dir poco complicato. Erano infatti tre mesi che la Lucchese non assaporava il gusto dolce della vittoria e averlo rifatto è stato senza diubbio molto importante anche per una classiifca che tutto può dirsi fuorchè tranquillizzante. Vero che l’Arezzo è in una situazione drammatica ma un pò di punti da qui alla fine sarà pur bene raggranellarli.

In tal senso diventa un passaggio quantomai fondamentale proprio la gara interna di sabato pomeriggio (ore 16,30) contro il Gavorrano penultimo in classifica ma ringalluzzito dall’aver battuto a sua volta il Pisa con una rete dell’ex-Brega. Se poi pensiamo che sulla panchina dei rossoblu maremmani siede un certo Giancarlo Favarin si può facilmente intuire che per Espeche & C. sarà una partita difficile. Da vincere però per rimpinguare la classifica e scavare un bel solco anche in ottica-forbice ma anche per vendicare sportivamente parlando la sconfitta patita nel match di andata. Per quanto concerne lo schieramento che scenderà sul prato del Porta Elisa si va verso una conferma dell’undici che ha sbancato l’Arena Garibaldi di Pisa. Annotazione finale sullo sfortunato Mario Merlonghi. Il giocatore ha già iniziato la riabilitazione dopo l’intevrento chirurgico cui è stato sottoposto nei giorni scorsi. Lo rivedremo però solo la prossima stagione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.