Formidabile questo rally del Ciocco, elenco iscritti davvero strepitoso

MOTORI - 102 iscritti, dei quali 66 nel Campionato Italiano Rally e 36 nella gara Regionale. Un gruppone di ben 27 vetture “errecinque” - tante, tantissime, come di rado si vedono tutte insieme - di cui ben 21 nella gara tricolore e sei nel rally Il Ciocco “ristretto”. Un plateau di pretendenti alla vittoria così ricco, da rendere difficile qualsiasi pronostico.

-

 

Sarà un Ciocco da favola. Tanti i campioni di casa di casa nostra, ma anche una pattuglia di fuoriclasse stranieri, tutti giovanissimi e veloci, pronti a fare lo sgambetto agli attesi “big”. E, in più, alcune “new entry” decise a dare battaglia, nell’arco di un Campionato Italiano Rally 2018, dal “new look” di successo, che promette scintille. E, gara nella gara, il rally “Regionale”, con un sestetto di agguerrite “errecinque” a battagliare. Insomma, un “SuperCiocco” che darà il via, il 23 e 24 marzo prossimi, ad un Tricolore Rally più vivace che mai e che, grazie anche alle nuove regole su format di percorso e punteggi, ha trovato nuova linfa e nuovi sfidanti. Ci proveranno in tanti, anche se non sarà impresa semplice. La vittoria al rally Il Ciocco è una di quelle da mettere in bella evidenza nella bacheca di un pilota di rally. Qui non è facile stare davanti a Paolo Andreucci, Anna Andreussi e alla Peugeot 208 T16 Racing Lions. Perché “Ucci” nel 2017 si è cucito sulla tuta, unico nella storia dei rally italiani, la stella dei dieci titoli tricolori. E sulle strade della sua Garfagnana si muove come nel salotto di casa. Però il cesenate Simone Campedelli, che lo scorso anno gli ha dato filo da torcere e ha vinto proprio su queste speciali, ha affinato ancor più il suo “pacchetto CIR”: Ford Fiesta evoluta, navigatrice di rango come Tania Canton, team Orange1 agguerrito. E lancia di nuovo la sfida, insieme all’irriducibile veronese Umberto Scandola, uomo di punta Skoda Italia, con la Fabia aggiornatissima e il fido “Gillo” D’Amore alle note, deciso a bissare il titolo conquistato nel 2013 e a portare a casa il suo primo “Ciocco”. Un tris di pretendenti che diventa, quest’anno, un poker. L’asso che si aggiunge è Andrea Crugnola, veloce e giovane pilota varesino che è riuscito a comporre un puzzle molto competitivo. Lui, la Ford Fiesta HK Racing, nei colori Ford Racing, e al suo fianco l’esperienza di Danilo Fappani, costituiscono un insieme potente. Naturalmente non vogliamo assolutamente dimenticare i nostri Luca Panzani e Rudy Michelini. Al “deb” nel CIR Luca Panzani inizia la sua avventura tricolore con la Ford Fiesta e Francesco Pinelli al quaderno delle note. Michelini si affida alla forte e velocissima Skoda e avrà a l suo fianco in altenanza Michele Perna e David Castiglioni. Che lo spettacolo abbia inizio.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento