La Festa degli Orti con le scuole; Comunità del cibo si diventa

LUCCA - Biodiversità, agricoltura e risorse alimentari sostenibili, cultura e identità del territorio, salvaguardia delle tradizioni in armonia con la natura e il paesaggio, orti come luoghi didattici di educazione alimentare, di nuova socialità e ritorno ai ritmi naturali.

-

 

Questi i temi che hanno caratterizzato la mattina di sabato nella Casermetta dell’Orto Botanico di Lucca (Baluardo San Regolo) dove si è svolta “Comunità si diventa: la Festa degli orti di Lucca e Capannori”. L’evento è stato aperto dagli interventi dei sindaci di Lucca Alessandro Tambellini e di Capannori Luca Menesini, i quali hano affrontato il tema della comunità locale del cibo. A seguire l’esposizione dei progetti didattici realizzati dalle scuole dei territori dei due comuni interessati. La seconda parte della mattinata è stata dedicata al tema “Comunità si diventa” con gli interventi di esperti del calibro di Massimo Rovai e Carla Barzanò. Carlo Petrini, presidente Slow Food International, trae le conclusioni sulla giornata dedicata agli orti. Infine da ricordare che nei sotterranei del baluardo di San Regolo è stata allestita la mostra “Le scuole raccontano” coi lavori realizzati dalle scuole nell’ambito del progetto “Orti in condotta”. L’evento è stato organizzato in collaborazione fra i Comuni di Lucca e Capannori e SlowFood condotta di Lucca, Compitese e Orti lucchesi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento