Eco-Pulplast, i tecnici della commissione europea in visita alla Selene

LUCCA - Life Eco-Pulplast: cresce il progetto che trasforma un problema in opportunità. Cioè, trasforma il pulper, lo scarto di lavorazione delle cartiere, in pallet realizzati in un nuovo prodotto plastico ecosostenibile.

-

Nei giorni scorsi sono state accolte nella sede di Selene, a Vicopelago, azienda capofila del progetto, le figure incaricate dalla Commissione europea di monitorare l’avanzamento delle attività, cofinanziate con il programma Life+.

Un progetto avviato nel 2015 e sostenuto anche dall’Unione europea per una spesa totale di 1.244.978 euro, che vede intorno allo stesso tavolo Selene Spa, Lucense, il consorzio delle cartiere del Distretto cartario lucchese, e Zero Waste Europe Foundation.

Come detto, il progetto mira a realizzare pallet in plastiche miste da riciclo da destinare in primis proprio alle aziende del distretto cartario: in questo modo si concretizza un circuito di economia circolare, obiettivo prioritario della strategia ambientale europea del futuro.

Nell’occasione i tecnici hanno potuto visitare la linea prototipo e confrontarsi sulle potenzialità di sviluppo del progetto, la cui fase sperimentale terminerà nel mese di agosto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.