Barga, due nuovi macchinari per la riabilitazione

BARGA - Due apparecchiature all’avanguardia non solo per fornire importanti dati utili alla ricerca ed alla diagnosi, ma anche per accelerare o avviare in modo più rapido la terapia fisioterapica.

-

Le novità del reparto di Riabilitazione dell’Ospedale San Francesco di Barga si chiamano Motore per la riabilitazione dell’arto superiore e la misura de parametri spaziali relativi e Walker View, utilizzato per l’analisi del cammino e per la riabilitazione e la correzione di deficit della deambulazione. Questa apparecchiatura, già operativa, è un sistema di analisi del cammino, attraverso una pedana, decine di sensori e videocamere, e permette non solo di fornire tutta una serie di informazioni posturali e dati relativi al paziente, sia neurologico che ortopedico, le due tipologie presenti alla riabilitazione di Barga, ma anche di intervenire in una vera e propria attività riabilitativa, correggendo il passo, l’andatura o educando a superare gli errori e le criticità.

Anche “Motore” è un sistema all’avanguardia, come detto unico nel suo genere in Toscana, che permette di svolgere importanti attività di riabilitazione dell’arto superiore aiutando il paziente colpito, ad esempio da ictus, nel recupero funzionale. E’ un robot che, dopo l’impostazione di alcuni dati, guida ed accompagna il paziente nel movimento.

La presentazione delle due apparecchiature, del costo di diverse decine di migliaia di euro ciascuna e che sicuramente valorizzano il già importante lavoro e le capacità del reparto del San Francesco, sono state inaugurate oggi (venerdì 6 luglio 2018); e come detto dal direttore dell’unità operativa complessa Recupero e Rieducazione Funzionale dell’ambito territoriale di Lucca Ivano Maci, consentono di migliorare la dotazione tecnologica e le prestazioni offerte alle persone ricoverate nella struttura, nell’ambito della rete riabilitava dell’Azienda USL Toscana nord ovest, riducendo in molti casi anche i tempi di ricovero e di recupero.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.