Ecco il Serchio delle Muse 2018; per la musica ma anche per il territorio

BORGO A MOZZANO - E stato il suggestivo giardino del convento di San francesco ad ospitare la conferenza stampa di presentazione della stagione musicale 2018 del “Serchio delle Muse”. Il festival si sviluppa in 16 appuntamenti-itineranti nei luoghi più suggestivi: dalla Valle del Serchio fino all'Alta Versilia.

- 1

 

Dopo i saluti del Governatore della Misericordia Gabriele Brunini, che ha fatto gli onori di casa, Claudio Salotti ha ricordato le tappe di una manifestazione che vedrà proprio Borgo a Mozzano ospitare ben due appuntamenti. Il primo il 31 di luglio con l’operetta in due atti “Al cavallino bianco”, per ritornare poi a settembre nella chiesa di San Francesco con la “Petite Messe Solennelle” di Giocchino Rossini. Alla conferenza stampa era presente anche Silvano Pieruccini che dirigerà proprio il concerto borghigiano dedicato a Rossini. Poi il maestro Luigi Roni ha ricordato le finalità del festival ringraziando tutti coloro che ogni anno contribuiscono alla realizzazione di un’iniziativa che tra l’altro è forse l’unica ad offrire i concerti gratuitamente e a promuovere contemporaneamente sia la musica che il territorio.

Commenti

1

  1. Livia von Abranyi


    Il Serchio delle Muse penso sia unica a portare queste Opere al pubblico, specialmente a quelli che non avrebbero mai la possibilita di frequentare un teatro.
    Penso che anche fra i stranieri che vengono nell’estate ci siano molti che vivono una vita culturale molto piu movimentata e attiva qui che nei loro paesi anche perche i prezzi nei teatri sono per molti proibitivi.
    Per questo motivo penso anche che tanti potrebbero essere molto piu generosi nei confronti delle offerte.
    Grazie al ‘team’ che lavora per mantenere questa cosa meravigliosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.