Il pomodoro canestrino diventa presidio Slow Food

LUCCA - Una delle varietà più pregiate e gustose di pomodoro è adesso tutelata e valorizzata. È infatti nato il Presìdio Slow Food del Pomodoro Canestrino di Lucca grazie al gioco di squadra tra Slow Food Condotta Compitese e Orti Lucchesi, Fondazione Banca del Monte di Lucca e Comuni di Lucca, Capannori e Porcari.

-

 

Il presidio si pone l’obiettivo di salvaguardare, distinguere e promuovere la produzione di questo ortaggio tipico della Piana di Lucca e con esso tutto il territorio.Il risultato è stato ottenuto mettendo a sistema l’intera filiera produttiva, dai custodi dei semi produttori alle ditte sementiere locali, dai vivaisti che preparano le piantine agli agricoltori locali che negli anni non hanno abbandonato questa  produzione che ha rischiato di scomparire soppiantata dagli ibridi. Diciannove aziende agricole locali hanno così potuto costituire l’associazione “Produttori Pomodoro Canestrino di Lucca”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.