Pace fatta tra Forte e Grado, nel segno del foulard giallo

GRADO (GO) - Dall'incidente diplomatico all'allenza strategica in chiave turistica. Ha trovato l'intesa con il comune friulano il sindaco di Forte dei Marmi Bruno Murzi che questa mattina ha incontrato il primo cittadino gradese Dario Raugna.

-

Un incontro voluto da Murzi dopo la clamorosa gaffe dello “scippo” del logo di Grado. La donna con il foulard giallo creata da Mario Puppo nel 1948 e donata alla cittadina in provincia di Gorizia è stata deliberatamente utilizzata infatta dal Comune di Forte per i manifesti estivi comunali. “Un’imperdonibile leggerezza” da parte dei grafici scelti dal Comune, come lo stesso Murzi aveva subito sottolineato (dopo essersi scusato), pronto a rimediare nei rapporti con Grado

“Da questa vicenda è emersa un’opportunità per conoscerci e per impostare una collaborazione tra le località che amministriamo, due realtà turistiche molto simili. Senz’altro un’ottima occasione per scambiarci know-how ed esperienze per il futuro” ha dichiarato il primo cittadino gradese, Dario Raugna.

“Sono venuto qui anche con una proposta, ovvero di organizzare una mostra della grafiche di Puppo, un mese a Forte e un mese a Grado per valorizzare l’artista” – questa la proposta di Murzi.

I Sindaci si sono scambiati come dono dei libri sulla storia delle reciproche località. Murzi inoltre ha regalato a Raugna il manifesto con l’immagine della donna con foulard utilizzata per gli eventi 2018 di Forte dei Marmi con una traghetta a firma del Sindaco che recita: “Un omaggio alla stupenda effigie rappresentativa della Città di Grado”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.