Porta a porta, dati positivi: il rifiuto indifferenziato cala del 40%, la differenziata al 70%

VIAREGGIO - Raccolta porta a porta, arrivano i dati e sono estremamente positivi: 40% in meno per la quantità di rifiuto indifferenziato prodotto, 9% in meno sul rifiuto totale e un incremento della differenziata che si attesta al 70% con un aumento di 20 punti rispetto a due anni fa. «Siamo soddisfatti perché a distanza di due anni dall’inizio del percorso Rifiuti Zero abbiamo dati importanti. La città di Viareggio ha risposto, ovvio che ci sia ancora molto da fare, ma i numeri ci confortano» commenta il sindaco Giorgio Del Ghingaro.

- 1

«Il calo del rifiuto indifferenziato, l’aumento della raccolta differenziata ma soprattutto il calo del rifiuto complessivo hanno un significato importantissimo – continua il primo cittadino -. Significa che non solo la gente differenzia di più, ma sta attenta a quello che consuma e acquista merce con minori scarti. Per noi è importante perché è uno dei principi della strategia Rifiuti Zero. Stiamo lavorando per l’implementazione delle isole ecologiche (altre due), oltre a continuare ad informare e, in caso di recidiva, sanzionare chi non rispetta i modi e i tempi della differenziata».
Nel dettaglio: nei primi sette mesi dell’anno complessivamente dal 2016 al 2018 vi è stata una diminuzione del rifiuto indifferenziato pari al 40% e una diminuzione della produzione totale del rifiuto pari al 9%, mantenendosi sui dati del 2017.

Commenti

1


  1. Speriamo che caliate le tariffe!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.