Ancora fiamme nel padule, la torba continua a bruciare ammorbando l’aria di un tremendo odore

MASSAROSA - Ormai le lamentele per la puzza di bruciato sono all’ordine del giorno a Viareggio e in alcune zone della Versilia. Centinaia di telefonate ai vigili del fuoco, ai comuni, alla Asl e alle polizie municipali e la risposta è sempre quella: qualcuno ha appiccato il fuoco in palude e la torba bruciando, sprigiona questo tremendo odore che chiude la gola e fa respirare male.

-

Su questa vicenda è intervenuto il sindaco di Massaorsa spiegando che la zona interessata è quella del Botolo e che gli uffici comunali hanno già provveduto all’individuazione dei proprietari che devono provvedere a eseguire tutti gli interventi necessari al totale spegnimento dell’incendio anche mediante l’allagamento dell’area. Il sindaco di Viareggio Del Ghingaro ha chiesto giovedi ad Arpat e alla Asl di intervenire e mettere in atto ogni possibile intervento per evitare ricadute sulla salute pubblica. E’ assurdo ci spiega una signora che stanotte non ha chiuso occhi a causa del tremendo odore. aspettare che la gente si stanchi di telefonare per avere chiarimenti e ha rinnovato l’invito ad effettuare quanto prima tutti i carotaggi che servono per far luce sulla questione» Dunque i cittadini chiedono di sollecitare i controlli perchè respirare fumo che chiude la gola non è positivo. Qualcuno il fuoco lo accende, spiega un mbientalista e il tutto è partito dalle mani dell’uomo. Poi la torba, aggiunge, continua a bruciare anche per giorni. L’augurio è che quanto prima vengano allagati quei terreni. Sul posto, per verificare la situazione che da tre giorni crea apprensione si è recato anche il consigliere di opposizione Alberto Coluccini. L’incendio ha coinvolto in un terreno incolto, con cannelle e rovi – spiega Aldo Venturi, militare dell’Arma in pensione che ha accompagnato sul luogo dell’incendio il consigliere: ” Sono tre anni che non viene fatta pulizia della vegetazione. Siamo in zona pre-parco ed il regolamento vieta il taglio della vegetazione anche al proprietario dei terreni con sanzioni di 25 euro per ogni mannello Quindi spesso per far pulizia basta un fiammifero…”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.