Decreto legge emergenze: Smaltire i fanghi della depurazione potrebbe essere piu’ facile

"Accogliamo con soddisfazione l'inserimento nel decreto cosiddetto 'emergenze', approvato in via preliminare dal Consiglio dei ministri, del contenuto di un ordine del giorno proposto dai senatori Forza Italia nel 'Milleproroghe' durante l'esame al Senato, che risolve il blocco del sistema depurativo nazionale". Lo afferma il senatore Massimo Mallegni, vicepresidente dei senatori di Forza Italia e responsabile del Dipartimento Turismo del partito.

- 2

Il mancato chiarimento – osserva Mallegni – ha determinato per le amministrazioni comunali problemi di non facile soluzione per lo smaltimento dei fanghi e per la prosecuzione del servizio di depurazione, che si sono riproposti nei comuni turistici in modo pesante durante la stagione balneare. Auspichiamo – conclude Mallegni – che l’inserimento di questa norma così importante venga confermata nella stesura definitiva del Decreto e che venga convertita in legge dal Parlamento”

Commenti

2


  1. Finalmente qualcuno ha avuto L intelligenza di risolvere questo problema che era nato tutto da una follia di una corte di cazzazione prima e da un tar Lombardia dopo. Si parla di economia circolare e non esiste nulla di esempio più virtuoso del recupero dei fanghi in agricoltura. Ma per la non conoscenza e per un po’ di malafede di alcuni sindaci della bassa Pavese si stava compiendo una follia ecologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.