Ghiviborgo-Viareggio, derby da brividi; Seravezza e Real Forte ci riprovano

CALCIO D - La seconda giornata di andata propone la gara più attesa allo stadio delle Terme di Bagni di Lucca. E' una sfida anche tra i due tecnici: Pagliuca contro Pagliuca. Il Real Forte cerca riscatto in casa con il Sangimignano mentre il Seravezza è di scena a Scandicci.

-

La seconda giornata per la rivincita. Nei primi 90′ le nostre quattro formazioni di serie D hanno raccolto la miseria di due punti sui 12 disponibili grazie ai pareggi di Ghiviborgo e Seravezza. E proprio la squadra di Guido Pagliuca è stata forse la più convincente pur sprecando troppo al Brilli Peri di Montevarchi contro l’Aquila dell’ex-Simone Venturi. In una sorta di Pagliuca contro Pagliuca, Guido contro Luigi, la seconda di andata offre come piatto prelibato il derby delle Terme di Bagni di Lucca tra Ghiviborgo e Viareggio. Il Viareggio, che in settimana ha operato ancora sul mercato, deve riscattare la secca sconfitta interna patita con il S.Donato Tavarnelle. Insomma, si profila un match avvincente e ad alta tensione. Vibrante, come spesso sono state le sfide tra le due squadre nelle ultime stagioni. Il resto del programma vede il Real Forte, a sua volta uscito con le ossa rotte dalla trasferta umbra con lo Sporting Trestina, debuttare in casa contro un avversario non impossibile come il Sangimignano. Trasferta insidiosa ma non proibitiva per il Seravezza di Valter Vangioni sul campo dello Scandicci. Finora i verdeazzurri hanno denotato una buona condizione e chissà che non possano tentare anche il colpaccio. Tornando al derby, il pallone racconta che il 14 gennaio scorso, quindi circa nove mesi fa e spiccioli, Ghiviborgo e Viareggio impattarono sul 2 a 2. Ospiti in vantaggio con Minichino all’undecimo; sollecito pareggio dell’ex-Ciccio De Paola solo tre minuti più tardi. Al 33 un altro ex, Gemignani, portò avanti la squadra di casa con una gran botta da fuori. Definitivo pareggio di Vanni (ridagli un altro ex) al quarto d’ora della ripresa che insaccò così di testa su cross proveniente dalla sinistra. Un pareggio davvero pirotecnico e spettacolare. Sicuro che stavolta qualcuno gradirebbe meno fuochi d’artificio e magari preferirebbe in modo pragmatico incamerare i tre punti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.