Lucchese in netto ritardo, rossoneri battuti (1-0) anche a Ponsacco

CALCIO C - Dopo aver perduto a Carpi (0-2) la Lucchese concede il bis anche a Ponsacco dove cede 1 a 0 alla locale formazione rossoblu che milita in serie D. Un fine settimana che conferma il gran lavoro che attende mister Favarin. Intanto slittano i calendari ma il campionato dovrebbe iniziare il 16 settembre, parola del presidente della Lega C Gabriele Gravina.

-

Domenica di riposo per la Lucchese dopo il doppio impegno ravvicinato Carpi-Ponsacco. Dalla via Emilia fino all’entroterra pisano indicazioni poco confortanti per Giancarlo Favarin che davrebbe bisogno di maggiori certezze e che riterniamo avrà la necessità di veder rimpinguata e rafforzata l’attuale rosa. In tal senso nelle prossime ore è previsto un summit di mercato con il DS Obbedio e patron Moriconi. Le due sgambate amichevoli suddette hanno evidenziato la fisionomia di una squadra che ancora stenta ad essere tale. Soprattutto pare ancora carente nello sviluppo del gioco e nella padronanza di tenere il campo con disinvoltura. Vero che gli interlocutori erano arcigni e di livello oltrechè nel caso del Carpi di categoria superiore, ma l’impressione è che la Lucchese sia ancora lontana da un’accettabile condizione di forma. Fortuna ha voluto che il campionato abbia ritardato il suo inizio e che pure la data del 16 settembre, ovvero domenica prossima sia ancora in bilico. In realtà il presidente di serie C Gabriele Gravina ha affermato che si partirà regolarmente a rischio di una snervante corsa contro il tempo. Saranno giorni caldi e frenetici nei quali la Lucchese dovrà cercare di mettersi in pari e al passo. Il campionato non attende e non potrà attenderla all’infiinito.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.