Minaccia gli agenti con un coltello, arrestato spacciatore

VIAREGGIO - Un 40enne di origini marocchine, irregolare e già noto per rapina, furto e spaccio, è stato arrestato ieri sera (4 settembre) dagli agenti del commissariato di Viareggio per spaccio, resistenza, minaccia aggravata e lesioni a pubblico ufficiale. Gli uomini della volante durante i giri di perlustrazione dei luoghi dove abitualmente vengono segnalati movimenti di microspaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato un movimentato viavai di persone nei pressi dell’ex stazione ferroviaria in via Pisano.

-

Pertanto, posizionatisi lungo le vie di fuga gli agenti hanno notato accerchiandolo, lo straniero, accovacciato ed intento a preparare e confezionare dosi di cocaina all’interno di bustine di plastica, servendosi di due bilancini di precisione.
Non appena accortosi di un poliziotto, gli si è diretto contro impugnando un coltello di circa 20 centimetri, con atteggiamento minaccioso.
L’intervento dal retro di altro poliziotto ha consentito di disarmarlo ed immobilizzarlo. A quel punto però lo spacciatore, benché accerchiato da tre poliziotti ha opposto una violentissima resistenza che comportava la caduta da una piattaforma distante un metro dal suolo.
Ciò nonostante il marocchino ha colpito con un pugno al volto uno degli agenti di polizia, e solo dopo una violenta e prolungata colluttazione, e con l’ausilio di altri uomini del Commissariato giunti sul posto, l’uomo è stato ammanettato e portato in ufficio.
Dopo gli accertamenti di rito, il fotosegnalamento, il sequestro delle 8 confezioni di cocaina ed il materiale per la preparazione, nonché il coltello, è stato tratto in arresto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.