Nozze d’oro e premiazioni per i lucchesi che si sono distinti all’estero

LUCCA - Si è svolta questa mattina nella Chiesa di San Francesco la tradizionale cerimonia di premiazione dei "lucchesi che si sono distinti all'estero". Ciò è avvenuto anche in concomitanza con il 50° anniversario dell'Associazione Lucchesi nel Mondo fondata nel lontano 1968.

-

Nel corso della lunga storia migratoria dei lucchesi spesso sono emersi personaggi importanti e famosi e fu per questo che nel 1970 su iniziativa della Camera di Commercio e dell’Associaizone Lucchesi nel Mondo, nacque l’idea di un riconoscimento, di un premio, che andasse ad attestare quanto di buono fatto da coloro che si fossero distinti nella loro attività lontano dal suolo natìo.

La mattinata in San Francesco è stata articolata e varia arricchita anche da bei momenti musicali. Tra l’altro quest’anno la Giuria ha deciso di assegnare il Premio Martinelli, riconoscimento per specifici meriti nell’ambito sociale e della solidarietà, a Paolo Fontani per la sua opera di salvaguardia dei diritti umani. Ricordiamo anche gli altri premiati citati in ordine alfabetico: Matteo Antonelli, Silvano Assensi, Maria Susanna Azzi, Raffaello Bacci, Almo Bertogli, Massimo Cavalletti, Aldo Cecchini, Gusmano Cesaretti, Giunio Bruto Cherubini, Angelo Cardella Jr, Gregorio Fazzi, Agostino Raffaello Grzelli, Mariangela Luchi Dipietri, Luigi Mazzotti, Alfio Parneti, Antonio Petrucci, Famiglia Pierotti-Fanani, Mark J. Puccioni, Allan Dante Toti e Stefano Viviani. Naturalmente i Lucchesi nel Mondo danno appuntamento alla 51esima edizione nel 2019 pur proseguendo nel frattempo nella loro vivace ed intensa attività.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.