Piazza Bernardini pedonale, preoccupazione di Confcommercio

LUCCA - Hanno destato allarme, all'associazione Confcommercio lucchese, le dichiarazioni dell'assessore Marchini a proposito della possibile pedonalizzazione di Piazza Bernardini e del reperimento degli stalli per residenti in altre zone del centro storico dove sono presenti le strisce blu.

- 1

In una nota l’associazione esprime preoccupazione anche a nome di numerosi associati che vedono questa una soluzione lesiva nei confronti del commercio del centro storico. La questione della sosta all’interno delle Mura è ancora ben lontana da una soluzione che possa conciliare le esigenze dei residenti con quelle degli esercizi commerciali. Secondo la commissione centro storico di Confcommercio, il numero di stalli a disposizione dei visitatori è nettamente insufficiente e torna a proporre l’ ex manifattura tabacchi come unico vero contenitore disponibile nel centro storico. “Oltre che sulla ex Manifattura – termina la nota – ci aspettiamo risposte certe e positive anche sulle sorti della ex caserma Lorenzini, sulla cui riapertura registriamo ormai da oltre 2 anni annunci sinora disattesi”.

 

 

Commenti

1


  1. La pedonalizzazione di Piazza Bernardini colpirebbe non solo il commercio, ma anche gli abitanti, un provvedimento non discusso con la cittadinanza e assolutamente ingiustificato. Lucca non ha bisogno di altre aree pedonalizzate, ma ha invece bisogno di provvedimenti in favore degli ormai pochi abitanti del centro storico, vessati, ancora una volta, da una amministrazione che li ha completamente dimenticati. In Piazza Bernardini vi sono diversi stalli per persone handicappate: come faranno? E i numerosi abitanti, spesso anziani, per i quali la qualità della vita diminuirà considerevolmente? Questa amministrazione fa di tutto per far abbandonare il centro storico agli ultimi abitanti, un comportamento vergognoso. Sarebbe un provvedimento inaccettabile, dalle conseguenze importanti sul piano politico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.