Smantellata centrale di spaccio

CAPANNORI - Quattro persone, tutti cittadini marocchini, rispettivamente di 43, 36, 30 e 28 anni, tutti domiciliati in una abitazione presa in affitto nel comune di Capannori, sono stati tratti in arresto dai carabinieri di Lucca nel corso di un’operazione antidroga.

-

 

Una vera centrale dello spaccio, particolarmente funzionale ai loro scopi, grazie alla sua ubicazione decentrata e con la possibilità di verificare da lontano le persone che si avvicinavano, per capire se si trattava di reali clienti o altro. 

Nelle prime ore di sabato, approfittando dell’assenza di queste vedette, i carabinieri hanno fatto irruzione nella casa, sorprendendo gli occupanti nel sonno. Alcuni degli extracomunitari presenti hanno cercato di fuggire dalle finestre, ma sono stati bloccati dai militari che avevano circondato l’intera area. Nel corso della perquisizione, condotta anche con l’ausilio di una unità cinofila del Nucleo Carabinieri di Pisa San Rossore, sono state recuperate numerose dosi di cocaina e hashish, nel complesso pari a circa 200 grammi di sostanze stupefacenti già confezionate e pronte per lo spaccio, oltre che numeroso materiale di vario tipo per il confezionamento e lo spaccio delloa droga. Recuperati oltre 2.300,00 euro in banconote di piccolo taglio, provento dell’attività di spaccio, verosimilmente relativa alla serata precedente.

I quattro stranieri, arrestati in flagranza di reato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, sono stati tutti associati presso la casa circondariale di Lucca in attesa dell’udienza di convalida che si celebrerà nella mattinata odierna.

Le indagini, anche in direzione degli stranieri assenti al momento del blitz, sono in ulteriore sviluppo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.