Barga, parte a novembre la stagione di prosa

BARGA - Presentata a Barga la stagione teatrale di prosa 2018/19.

-

 

Luca Argentero, Isa Danieli, Giuliana De Sio, Lillo e Greg, Vinicio Marchioni e Francesco Montanari, Antonio Catania, Nicolas Vaporidis, Maurizio Mattioli, Laura Morante, le Nina’s Drag Queens, e molti altri ancora calcheranno la scena dei Differenti per la nuova stagione di prosa del Teatro dei Differenti 2018/19.

Tra spy comedy, monologhi, tragedie, tragicommedie, thriller e sperimentazioni drammaturgiche, il cartellone 2018-2019 del Differenti di Barga – realizzato da Fondazione Toscana Spettacolo onlus, il primo circuito multidisciplinare in Italia, in collaborazione con l’Amministrazione comunale – ha come obiettivo quello di esplorare, attraverso dieci titoli (nove in abbonamento e uno spettacolo in lingua inglese per i ragazzi delle scuole che si terrà in novembre ndr) forme, linguaggi e modalità di generi diversi.

Come al solito per il pubblico barghigiano Fondazione e Comune di Barga hanno pensato ad una offerta ricca quanto variegata, ma fatta comunque per un pubblico che tradizionalmente partecipa con entusiasmo e preparazione alle stagioni teatrali barghigiane. A presentarla per Fondazione Toscana Spettacolo Simona Dell’Ertole insieme a Francesco Tomei per Teatro Online e all’assessore Giovanna Stefani per il comune di Barga.

Una offerta rivolta all’intrattenimento di un pubblico di tutte le età, tale da confermare nuovamente il titolo di luogo di riflessione, incontro e dialogo che il Teatro dei Differenti detiene ormai da molti anni: un teatro che dialoga con il territorio e con i suoi abitanti, disposto ad accogliere nella propria tradizione le proposte culturali degli artisti che si susseguono sul palcoscenico, una messinscena dopo l’altra.

Un alto gradimento delle proposte e un’ampia partecipazione alla vita del teatro sono testimoniate dal crescente numero di presenze (265 spettatori a serata su una capienza di 286 posti) e dal successo di TeatrOnline, il progetto giornalistico realizzato da Francesco Tornei (in collaborazione con Neon Film Production di Stefano Cosimini e Simone Gonnelli) che nella passata stagione ha coinvolto le principali realtà sociali del territorio. Un racconto “in diretta” social della vita  al teatro che proseguirà anche quest’anno con tante altre iniziative sia dietro che davanti al teatro, sia in back stage che in mezzo agli spettatori per portare anche la stagione di prosa del teatro dei Differenti di Barga al passo con i social ed offrirla ad un pubblico ben più vasto di quello che frequenta il teatro ad ogni spettacolo. Un pubblico come detto di circa 265 spettatori a spettacolo, il che vuol dire che di media, visto che il Differenti di posti ne tiene 280, che alla stagione di prosa barghigiana si ha un “sold-out” ad ogni appuntamenti.

Come ha spiegato l’assessore alla cultura Giovanna Stefani anche quest’anno rimangono invariati prezzi ed offerte che anzi si rinnovano con altre iniziative (i prezzi li trovate in fondo a questo articolo).

Tra queste, Fondazione Toscana Spettacolo propone “Aspettando i 30 anni”: per il suo trentennale (autunno 2019) Fondazione Toscana già nella stagione 2018-2019 propone iniziative rivolte al pubblico per offrire sempre nuove occasioni di vivere lo spettacolo dal vivo e di raccontare l’esperienza a teatro: Carta dello spettatore FTS, biglietto sospeso, biglietto futuro, buon compleanno a teatro, carta dello Studente della Toscana, diventa storyteller.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.