La Lucchese cerca la prima vittoria al Porta Elisa contro il temibile Cuneo

CALCIO C - Gara interna domenica prossima per la Lucchese che riceve il Cuneo. Partita non impossibile per i rossoneri che dovranno cercare di sfruttare anche il fattore-campo. Favarin sfoglia la margherita e si prepara a poche novià. Squadra che convince,,,non si cambia.

-

Sarà anche una buona Lucchese ma i rossoneri devono ancora vincere la prima gara di fronte al proprio pubblico. Sulle immagini di Lucchese-Carrarese possiamo ricordare che finora la squadra di Favarin ha giocato tre volte al Porta Elisa. Due contro l’Arezzo, 1 a 1 in Coppa Italia (turno poi superato ai calci di rigore) e il bruciante 0-1 (immeritato) della giornata inaugurale. E poi appunto (immagini docet) contro la capolista Carrarese messa seriamente alle corde e che a Lucca ha lasciato finora gli unici punti di un torneo altrimenti immacolato. Ecco, crediamo che a Bortolussi & C. manchi terribilmente il primo hurrà casalingo che cercheranno di ottenere al cospetto del Cuneo. Il non irresistible Cuneo che nell’ultima gara giocata è stato travolto dalla Juventus. Ciò non significa che sarà una passeggiata di salute ma è certo che sono concrete le possibilità di rimpinguare la classifica in attesa della penalizzazione.

Per quanto riguarda invece il probabile schieramento crediamo che con una settimana intera (finalmente) di allenamenti Favarin saprà valutare al meglio le scelte. Che poi crediamo non si discosteranno molto da quelle delle ultime uscite. Per la serie: squadra che convince non si cambia.

Annotazione anche sul precedente dello scorso anno tra Lucchese e Cuneo. Si giocò il 18 febbraio e la gara si concluse sullo 0 a 0. Era un periodo di crisi per quella Lucchese che intravvedeva lo spettro dei playout. Nonostante una generosa propensione offensiva la squadra di Lopez non riuscì a sfondare e quel giorno al Porta ELisa si chiuse con un mesto e deludente 0 a 0. Questa Lucchese potrebbe e dovrebbe fare meglio. Almeno questa è la speranza…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.