Mike Woods bronzo ai mondiali, lo scalatore scoperto da Ivano Fanini

CICLISMO - Hanno fatto il tifo per gli italiani e per Nibali in particolare, poi gli ultimi chilometri del mondiale Ivano e Cristian Fanini li hanno vissuti con il cuore in gola per un ciclista canadese. Nessun cambio di nazionalità improvviso, per il patron ed il team manager di Amore & Vita - Prodir, ma solo una grande emozione nel vedere Michael Woods che si giocava il mondiale con Valverde, Bardet e poi Dumoulin.

-

E quando Michael saliva sul podio, Fanini con la mente è tornato al 2014 e a quel corridore arrivato dal Canada con solo una stagione al suo attivo nella massima categoria nonostante avesse già 27 anni: in Italia e nell’Amore & Vita – Selle SMP, Woods ha potuto imparare a muoversi in gruppo, scoprire molti segreti del grande ciclismo e iniziare un cammino che lo avrebbe portato poi ad approdare al World Tour

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.