Premiati i progetti di inclusione sociale

FIRENZE - E' stata Kerry Kennedy, figlia del senatore Robert F. Kennedy e nipote dell’ex presidente degli Stati Uniti, a presentare i migliori progetti di inclusione sociale dei migranti in Italia in occasione dell' appuntamento annuale della RFK Human Rights Italia, associazione attiva in ambito di diritti civili.

-

La mattinata, condotta dal giornalista Jacopo Storni e pensata come occasione di networking e di condivisione di buone pratiche, è iniziata con i saluti istituzionali di Sara Funaro, assessore al welfare del Comune di Firenze, Vittorio Bugli, assessore regionale all’immigrazione, Donato Tramuto, manager e filantropo nonché principale sostenitore dell’iniziativa e Maria Lina Marcucci, Presidente Robert F. Kennedy Human Rights Italia.

Dopo i saluti istituzionali, è seguita la presentazione dei progetti vincitori del bando:  “Cucinare per ricominciare”, corso professionalizzante di cucina e di accoglienza, promosso dalla Fondazione AVSI di Cesena , “SINGA Professional Mentoring”, percorso di mentoring per l’inserimento in azienda, condotto in Lombardia da Singa Italia, “Terre di Monale”, laboratorio di ceramica artigianale per la produzione di servizi da tavola venduti in tutto il mondo (dagli chef stellati europei fino ai ristoranti giapponesi), sviluppato da PIAM Onlus di Asti. Per le associazioni e ONG selezionate sono previsti contributi economici e assistenza legale pro bono per un totale di 150 ore, grazie alla partnership stretta da RFK Human Rights Italia con il Dott. Paolo Gaspare Conforti Di Lorenzo, partner presso Argos Group – Corporate Finance.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.