Strage: “I condannati rinuncino alla prescrizione”

VIAREGGIO - Un appello per la verità. Questa la richiesta dei familiari delle vittime della strage di Viareggio alla vigilia del ritorno in aula. Il 13 novembre a Firenze si aprirà il processo di Appello, a quasi due anni dalla sentenza di primo grado di Lucca del gennaio 2017.

-

“Da questo processo dovranno emergere le responsabilità” – ha detto Daniela Rombi, che è tornata sull’incidente del vagone cisterna carico di cloroformio deragliato giovedì notte a Rapallo. “Per fortuna non è successo niente di grave. Ma dobbiamo sempre sperare nella fortuna? Il 29 giugno non ha insegnato niente?”. Un detettore di svio, sperimentato da Fs ma mai applicato, avrebbe evitato il deragliamento, secondo Rombi.

In vista del nuovo processo, è stata organizzata per lunedì, 29 ottobre, una fiaccolata con appuntamento alla stazione ferroviaria per dare sostegno alla battaglia per la giustizia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.