Tre giovani artisti alla prova, nel nome di Michelangelo

PIETRASANTA - Dalla melanconia di Giorgio Bernasconi (Brera) alla mano-mouse del David di Michelangelo rivisitata in chiave tecnologica da Giacomo Perazzolo (Venezia) passando per la dea marina di Irina Sadykova (Genova).

-

Sono i tre temi dei bozzetti in corso d’opera nei laboratori di Pietrasanta dei tre studenti delle accademie italiane selezionati per partecipare al concorso per le celebrazioni del 500esimo Anniversario della venuta di Michelangelo in Versilia, nato dall’intesa tra i Comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi, Seravezza e Stazzema in collaborazione con la Fondazione Centro Arti Visive di Pietrasanta e l’Associazione Artigianart di Pietrasanta.

Tra i primi curiosi a seguire da vicino la prima parte dei lavori in corso nei laboratori di Pietrasanta, dove i tre giovani sono ospitati per imparare e lavorare fianco a fianco degli artigiani, è stato il Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti accompagnato dal Presidente della Fondazione Centro Arti Visive, Liliana Ciaccio e da Valentina Fogher degli Istituti Culturali. Un’occasione di formazione sul campo, che integra gli studi accademici. Proprio quello che Pietrasanta vuole offrire.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.