Conflavoro: “abbiamo un acquirente per la Nora-Spirale”

LUCCA - La confederazione delle Piccole e Medie imprese, a pochi giorni dal forum nazionale svoltosi al Giglio e contestata da parte della CGIL, ha affermato di aver avviato da tempo delle trattative per l'acquisto della Nora Spirale di Monsagrati da parte del consorzio OJ solutions.

-

Ci sarebbe una realtà imprenditoriale del Nord Italia interessata a rilevare lo stabilimento di Monsagrati della Spirale. Ad affermarlo è Conflavoro, la confederazione delle piccole e medie imprese. L’annuncio è stato dato nella sede dell’associazione a pochi giorni dal forum nazionale  che si è tenuto al Teatro del Giglio e che è stato l’occasione per la CGIL di organizzare una manifestazione proprio contro ConfLavoro, accusata dal sindacato di stipulare contratti pirata con sindacati poco rappresentativi. Secondo quanto riferito dal presidente Roberto Capobianco, già il 17 ottobre ci fu un primo incontro con Mario Burlò, presidente della Oj solution – con sede a Torino – il sindaco di Pescaglia Bonfanti e il consigliere del comune di Lucca Guidotti, per manifestare l’interesse ad avviare la trattativa. Incontro che doveva rimanere al momento riservato, visto l’imminente aperture dei tavoli sindacali; tavoli che hanno portando alla richiesta della cassa integrazione per cessazione di attività da parte del consigliere per il lavoro della Regione Toscana Gianfranco Simoncini, ma la manifestazione dei lavoratori di venerdì scorso, ha spinto la confederazione a rendere pubblica la questione. Ancora nessun contatto comunque con l’azienda Spirale e i vertici della Oj Solution o quelli di ConfLavoro il cui presidente ha inviato una lettera al ministro Di Maio e alla VI divisione del ministero del lavoro.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.