Festival Puccini: “Raddoppieremo i nostri 40mila spettatori”

TORRE DEL LAGO - Volano le prevendite per il Festival Pucciniano 2019, con una crescita ormai consolidata negli ultimi anni. Lo ha spiegato il Presidente della Fondazione Alberto Veronesi, ospite giovedì sera a Botta&Risposta su Noi Tv.

-

Veronesi ha dato le prime anticipazioni sul cartellone 2019, che vedrà ben sei opere pucciniane – tra cui la novità Le Villi. Ci sarà di nuovo la Boheme di Alfonso Signorini, al quale sarà affidata anche un nuovo allestimento, ancora da concordare, il terzo in tre anni. Un nuovo allstimento di Madama Butterfly, affidato ad un teatro internazionale. E poi una eccezionale Aida di Giuseppe Verdi.

Sfumato l’ingaggio del regista holliwoodiano Robert Redford che aveva chiesto un cachet stellare da 1,5 milioni di euro.

La Fondazione è già proiettata  in avanti nei prossimi sei-sette anni: saranno cruciali. Nel 2019 si celebra il 65° Festival, nel 2020 i 90 anni dal primo Festival, il 2024 sarà il centenario della morte di Giacomo Puccini, due anni dopo quello della prima di Turandot.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.