Gesam Le Mura cerca il colpaccio a Schio; difficile… ma non impossibile

BASKET A1 DONNE - Dopo la pausa legata agli impegni della nazionale di Crespi, che battendo la Svezia si è qualificata per i campionati europei, torna il massimo campionato di basket femminile con la settima giornata di andata. Un turno che per il Gesam Le Mura prevede la difficilissima trasferta di Schio contro la Famila pluricampione d'Italia e da oltre un lustro dominatrice incontrasta.

-

 

Solo Lucca è riuscita a spezzarne l’egemonia nel 2017 con uno scudetto fantastico e…storico. Unico anche perchè difficilmente ripetibile se proprio vogliamo essere franchi. In realtà il fortissimo Schio pare quest’anno più…umano. Lo testimonia anche la classifica che stranamente vede le vicentine al secondo posto alle spalle delle corregionali del Venezia unica squadra ancora a punteggio pieno. La differenza l’ha fatta il confronto diretto di qualche settimana fa con le lagunari capaci di espugnare il Palaromare. Chissà se riuscirà in tale impresa anche il Gesam Le Mura che pure non ha lo spessore tecnico della Reyer. La tradizione è nettamente favorevole alle scledensi anche se qua e là qualche soddisfazione Lucca se l’è pur tolta. Chiaro, però, che la squadra di coach Serventi dovrà giocare una partita perfetta e chissà se sarà sufficiente. L’ultima gara prima della sosta è stata confortante. Al Palatagliate le biancorosse hanno spazzato via la Geas Sesto S.Giovanni sciorinando una prova più che apprezzabile. A Schio al di là dell’esito e del punteggio sarà importante capire quanto Le Mura saprà confermare sul piano della crescita complessiva di una squadra che anche quest’anno è stata completamente rivoltata. I tempi delle finali scudetto almeno per ora vanno dimenticati ma questo non significa che il Basket Le Mura non possa essere protagonista di un buon campionato. Palla a due domenica ore 18.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.