I carabinieri arrestano due fratelli per furto su una autovettura

LUCCA - Due cittadini italiani residenti a Lucca, tra loro fratelli, rispettivamente di anni 31 e 33, dipendenti di una cooperativa deputata ai lavori socialmente utili, già noti per i loro numerosi precedenti, sono stati arrestati dai carabinieri per furto.

-

I militari, impegnati nel capoluogo in un mirato servizio di prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, hanno intercettato i due giovani, in fuga a bordo della loro autovettura. L’intervento è stato possibile grazie alla segnalazione di un privato cittadino che, nel transitare in via Bandettini, aveva notato i due soggetti raggirarsi con fare sospetto tra i veicoli. Al momento del controllo i due fratelli sono stati rinvenuti in possesso di una borsa e altri oggetti di scarso valore economico che i Carabinieri, dopo aver rintracciato i relativi proprietari, hanno ricondotto ad alcune auto che presentavano segni di effrazione, da dove erano stati poco prima asportati. Nella disponibilità dei due venivano altresì rinvenuti altri oggetti atti all’effrazione e all’apertura delle serrature del cui possesso non fornivano alcuna diversa spiegazione. Entrambi sono stati tratti in arresto in flagranza di reato e nei loro confronti sarà celebrata l’udienza con rito direttissimo nella mattinata di venerdì 2 novembre. I mirati servizi dei carabinieri, finalizzati anche al contrasto del fenomeno dei borseggi e
dei furti sulle auto in sosta continueranno con la stessa intensità per tutta la durata della manifestazione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.