Indagato per omicidio stradale l’investitore di Michela Sotgia

PIETRASANTA - Ha dato esito negativo l'alcoltest sul 31enne residente a Porcari accusato di aver investito i tre ragazzi usciti dalla discoteca la notte di Halloween sul lungomare di Marina. Un incidente drammatico costato la vita a Michela Sotgia, 19enne sarda, morta venerdì pomeriggio all'ospedale Cisanello.

-

Dagli esami del sangue e delle urine eseguiti solo una volta che i giovane si è consegnato alle forze dell’ordine, 12 ore dopo l’incidente, non risulta nè alcol nè droga. Con la scomparsa della giovane studentessa della facolta di Fisica di Pisa si aggrava la sua posizione: adesso è indagato anche per omicidio stradale, oltre che per omissione di soccorso e lesioni colpose gravissime.

Intanto restano stazionarie ma comunque delicate le condizioni degli altri due ragazzi. Ancora critiche in particolare quelle del giovane pugliese di Ostuni ricoverato a Livorno. Segnali di miglioramento invece dall’altro, originario di Macerata, ricoverato in terapia intensiva al Versilia. Appena ripreso potrà essere ascoltato dalla Polizia stradale, impegnata a ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Con l’ausilio delle telecamere di videosorveglianza poste dai Comuni sul lungomare.

“Dispostivi” – ha detto il sindaco di Pietrasanta Alberto Giovannetti – “che andranno potenziati.”

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.