Ospedale Versilia: oncologia accorpata con medicina generale

VERSILIA - Addio al reparto di oncologia dell'ospedale Versilia: gli 11 attuali posti letto disponibili saranno ricollocati nell'area medica. In pratica, i malati di cancro non saranno più curati nel reparto specialistico ma in medicina generale con l'ausilio di personale specializzato.

- 4

E’ quanto stabilito dalla Asl Toscana Nord Ovest nell’apposita delibera approvata lo scorso 31 ottobre e pubblicata pochi giorni fa.

Oltre agli 11 posti letto per oncologici anche quattro posti letto dei sei presenti nella media intensità di cura saranno tolti alla pneumologia e ricollocati nella medicina generale.  Stesso destino per la gastroenterologia. Resta ancora da capire come saranno riorganizzati gli spazi, ma i reparti non ci saranno più.

A denunciare la decisione presa dai vertici della sanità locale sono i comitati, attivi da anni a difesa dell’ospedale di Lido di Camaiore. “Da quanto si apprende – spiegano in una nota – gli oncologi non seguiranno più i pazienti oncologici ricoverati, manderanno avanti il servizio di Day Hospital oncologico, che rimane. Gli oncologi, come pure i pneumologi ed i gastroenterologi, non entreranno più nel turno con i medici di medicina, con la conseguenza che un solo medico si troverà a gestire 90 posti pazienti, con tutte le conseguenti problematiche di sicurezza e di sovraccarico lavorativo.”

Uno scenario confermato anche dal sindacato indipendente Fials, pronto a a dare battaglia contro quella che viene definita l’ennesima prova del depotenziamento progressivo dell’ospedale Versilia, che oggi risulta (stando alla stessa delibera Asl) la struttura con il più basso tasso di posti letto dell’Area Nordovest. “Un ospedale ” – attacca il segretario Fials Daniele Soddu – “destinato a rimanere una grande area medica senza reparti specialistici.”

Vale la pena ricordare come i tumori, stando alla Relazione sanitaria 2017 della Asl Toscana Nord Ovest, sia la seconda causa di morte in Versilia, con 1.757 casi nel periodo 2013-2016, al terzo posto dietro a Pisa e Livorno.

 

Commenti

4


  1. È UNA VERGOGNA CHE SI DEBBA RISPARMIARE SULLA SALUTE. DOBBIAMO FARCI SENTIRE.QUANDO UNO È AMMALATO HA BISOGNO DI AVERE I FAMILIARI E IL MEDICO DI FIDUCIA VICINO E SE X INTERESSE ECONOMICI QUESTO NN PUÒ AVVENIRE NN CI SIAMO.

  2. Lucia Del Dotto


    È una vergogna!

  3. Anna Maria Marchi


    Descrizione dell’ospedale Versilia:lunghissimi e luminosi corridoi inutili,migliaia di porte adibite a spogliatoi,wc,segreterie dove non c’è’ mai nessuno,mancanza di camere a pagamento,mancanza di infermieri,mancanza di dottori,mancanza di posti letto(qui si aspetta di morire in piedi!).Bisogno urgente di esami?Tramite Cup:6 mesi,un anno di attesa,Libera professione:subito con risultato immediato!!!Pronto soccorso: se ti va bene,nel giro di 24-48 ore vieni visitato( per modo di dire ).Ora hanno tolto altri tre reparti:oncologia,pneumologia e gastroenterologia,accorpati a medicina,senza medici specialisti.Domanda:è’ un ospedale il Versilia o un gran casino???Giudicate voi….per me,meglio morire a casa!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.