Raccolta delle castagne: annata record, anzi no

VALLE DEL SERCHIO - Durante la scorsa estate in più occasioni vi abbiamo parlato della straordinaria fruttificazione che stava maturando nel castagno. Si ipotizzava addirittura di una possibile annata record, poi, il prolungarsi dell'estate e la siccità hanno messo a dura prova l'ultima fase della maturazione dei frutti del castagno.

-

 

Essendo quasi alla metà di novembre possiamo dire che è quasi completata la fase di raccolta delle castagne dedicate alla essiccazione dentro i metati per cui è anche il momento di fare il punto della situazione nella nostra provincia.

Nonostante queste avversità però vogliamo ribadire che avremmo comunque una discreta farina di Castagne in Valle del Serchio, e sono tanti i metati accesi che in questo periodo stanno cullando quello che era detto il pane dei poveri. Vi ricordiamo che la procedura tradizionale per ottenere un’ottima farina di neccio prevede che le castagne rimangono ad essiccare al calore e al fumo prodotto dalla legna di castagno sopra i cannicci dei metati. E tutto questo per oltre 40 giorni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.