E’ una pazza Lucchese; incredibile harakiri rossonero (3-3) a Pontedera

CALCIO C - Finisce 3 a 3 al Mannucci dopo una partita a dir poco rocambolesca per non dire pazza. Padroni di casa avanti con Mannini. Ma una Lucchese tonica e battagliera ribalta tutto con le reti di De Vito, Zanini e Provenzano. Finale incredibile col Pontedera che segna due reti a ridosso del 90esimo. Tutta la rabbia e la delusione di Favarin per una vittoria gettata al vento.

- 1

Lucchese a caccia di un risultato positivo, magari anche pieno, nella serata di Santo Stefano che la vede di scena al Mannucci di Pontedera: campo e avversario notoriamente ostici ma la Pantera ha tanta voglia di ruggire e non può permettersi ulteriori passi falsi, o mezzi passi falsi. Favarin torna dal panettone natalizio con una mezza rivoluzione (dentro Bernardini, Strechie e Isufaj) e schiera i suoi con il 3–5-2 viste anche le pesanti assenze di Gabbia e Martinelli. Lucchese in bianco e dopo qualche minuto di studio anche subito sotto, tanto per non cambiare e perchè a questa squadra piace complicarsi la vita. Corre il decimo e Daniele Mannini, viareggino doc, sente odore di derby trasformando in modo magistrale una punizione del limite. Il pallone scavalca la barriera e finisce nel sacco alle spalle di Falcone. Sulle ali dell’entusiasmo il Pontedera, autentica rivelazione stagionale, va vicino al raddoppio con una gran botta di Magrini che il portiere rossonero è bravo a deviare. Col trascorrere dei minuti la Lucchese guadagna campo e morale. Così a ridosso della mezz’ora De Vito va a segno con un intervento in spaccata dopo aver raccolto un cross dalla sinistra. Gioia per il difensore centrale di Favarin e partita rimessa sui giusti binari. Ora c’è più Lucchese che Pontedera. E il frutto della loro superiorità i rossoneri lo raccolgono al decimo della ripresa con un destro al volo di Zanini che batte imparabilmente Biggeri dopo un cross perfetto del giovanissimo Isufaj dalla destra. Rete pesante quella dell’interno di Favarin che sblocca la Pantera. Sull’abbrivio alla mezz’ora timbra il cartellino anche l’altro centrocampista Provenzano. L’assist è di Sorrentino e il rasoterra di chirurgica precisione. Il 3 a 1 mette la Pantera in una botte di ferro. O no ? E’ fatta ? E chi lo dice ? Il finale è clamoroso da far invidia anche alla migliore Pazza Inter. Al 39’ il Pontedera accorcia le distanze grazie ad un colpo di testa di Tommasini sugli sviluppi di un calcio piazzato dalla sinistra. Ora è paura allo stato puro. All’incedere del 90esimo Madrigali atterra Pinzauti in piena era di rigore. E’ calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Mannini che spiazza Falcone per il definitivo 3-3. Ma siccome al peggio non c’è mai fine in pieno recupero il Pontedera di Maraia nei minuti di recupero i padroni di casa colpiscono un clamoroso palo con Caponi, poteva essere addirittura il gol della vittoria per i granata locali. Finisce 3 a 3 che è tutto dire. La Lucchese non sa più vincere e il lungo digiuno sfiora ormai i due mesi con la prospettiva di andare domenica sul campo di un lanciatissimo Arezzo. Non è così che si guadagnerà tanto facilmente la via della salvezza.

 

Commenti

1

  1. Gianfranco Casalini


    Da sportivo pontederese, presente all’incontro allo stadio Ettore Mannucci e per la simpatia da sempre verso Lucca, giudico giusto il risultato finale.
    Malgrado le problematiche societarie auguro alla società rossonera di raggiungere la salvezza e rivedere, con piacere, il derby anche il prossimo campionato.
    In bocca al lupo da
    Gianfranco Casalini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.