Lucchese impatta (1-1) con la Pro Vercelli; sfuma l’operazione aggancio

CALCIO C - La Lucchese ospitava la Pro Vercelli con l'obiettivo di tornare alla vittoria che manca dallo scorso 4 novembre (1-0) sul campo del Pro Piacenza. Tuttavia i rossoneri non vanno oltre l'1 a 1. Reti nel primo tempo di Morra per i piemontesi e pareggio di Bortolussi. Nella ripresa De Feo sciupa l'occasione che poteva dare la vittoria alla squadra di Favarin.

-

Lucchese-Pro Vercelli chiude la 16esima giornata, il turno infrasettimanale, del girone A di serie C. Fa freddo al Porta Elisa, coi primi rigori dell’inverno. Favarin si affida al 4-3-3 e alla formazione dei titolarissimi con l’unica variante di Zanini e con Lombardo avanzato nel pacchetto mediano. Fuori Greelin. Occhio alla Pro Vercelli che cala a Lucca con la voglia di riprendersi i punti perduti col Cuneo. Ma alla luce degli altri risultati la Lucchese non vuol perdere la ghiotta chance di agganciare Arzachena e Pistoiese. Neppure il tempo di accomodarsi in tribuna che la partita si sblocca. Pro Vercelli in vantaggio con Morra e gara subito in salita per la Pantera che ancora una volta si è fatta sorprendere in modo clamoroso. Cross dalla destra di Berra e Morra insacca con un preciso colpo di testa tra le belle statuine della difesa della Lucchese. Prova a reagire in modo rabbioso la squadra di Favarin che spinge ma colleziona solo calci d’angolo. Lucchese all’arrembaggio ma che si espone al contropiede dei piemontesi. Ne sortisce una gara vivace. Al 25esimo la Lucchese coglie il punto del meritato pareggio con Bortolussi. L’attaccante si avventa sulla respinta corta di Nobile, incerto ex di serata, arrivando prima dei difensori e va così a segno per la sesta volta in questa stagione. Ora preme la Lucchese e la Pro Vercelli va negli spazi, di ripartenza. E’ questo il canovaccio tattico della partita. In avvio di ripresa sono gli ospiti ad assumere l’iniziativa. Al 51esimo brividi sul Porta Elisa: punizione calibratissima del laterale sinistro Mammarella col pallone che esce di pochissimo. Meglio la Pro Vercelli in questa fase mentre la Lucchese sta pericolosamente a guardare. Ancora i bianchi piemontesi col vivace Azzi che si accentra e con un velenoso destro a giro calcio fuori di poco. Ma la Lucchese dov’è ? Favarin vede la squadra lunga e allora inserisce Greselin al posto di Sorrentino. Pochi spunti e secondo tempo deludente e confusa sul piano tecnico. Poco dopo la mezz’ora la Lucchese spreca una ghiotta occasione, che grida vendetta. Pallone recuperato in attacco: Provenzano serve De Feo che da pochi metri tira addosso a Nobile. Ora la squadra di Favarin pare aver ritrovato grinta e voglia di vincere. Dentro anche Isufaj per Zanini. Tre minuti di recupero ma il punteggio non cambia. Finisce 1 a 1 ed è giusto così: nessuna delle due squadre avrebbe meritato di vincere. La Lucchese manca l’aggancio a Pistoiese e Arzachena e continua nella marcia della formichina che per risalire davvero la corrente avrà bisogno di ben altro sprint.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.