Pioggia freddo e neve non fermano la Fiaccolata della Caritas

CASTELNUOVO GARFAGNANA - Di sicuro le condizioni climatiche non hanno certamente favorito lo svolgimento della fiaccolata che si è svolta a Castelnuovo Garfagnana a favore della Caritas. La manifestazione, che è iniziata sotto la pioggia, si è conclusa addirittura sotto la prima nevicata della stagione e di un inverno che vuol fare la voce grossa.

-

 

Alle 16.30 puntuale l’Abate di Castelnuovo Mons. Angelo Pioli, alla presenza di Don Alex Martinelli e Don Michele Fabbrini delegato Caritas, ha inaugurato il grande presepe del Duomo realizzato come sempre da un gruppo di giovani castelnuovesi,

Poi ha preso il via la fiaccolata che si è snodata per le vie del centro storico attraversando piazze e ponti abbelliti con le illuminazioni natalizie. Dopo una breve pausa sul ponte Castruccio per osservare il presepe Comunale, la fiaccolata è proseguita verso la chiesa dei Cappuccini nei pressi dell’ospedale dove ad attendere la comitiva c’era una rappresentativa dei bimbi del catechismo che hanno accolto le fiaccole componendo una natività vivente. Infine il rientro fino al loggiato-porta dove alcune associazioni locali avevano allestito delle bancarelle con prodotti tipici anche in questo caso per raccogliere fondi a favore della Caritas locale.

Tanti anche gli amministratori locali che hanno preso parte alla fiaccolata tra i quali il presidente del Consiglio comunale Francolino Bondi e il sindaco Andrea Tagliasacchi:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.