Arriva l’Aquila Montevarchi, il Ghiviborgo vuol continuare a volare

CALCIO D - Dopo la breve sosta natalizia torna il campionato con la prima giornata del girone di ritorno. La capolista Ghiviborgo ospita il temibile Montevarchi salito al quarto posto della classifica. Pagliuca recupera tutti gli effettivi con l'unico dubbio legato alle condizioni di Barsotti: pronto Lecceti. Dopo la parentesi del Porta Elisa il Ghivi torna a Bagni di Lucca.

-

Archiviato con enorme soddisfazione un girone di andata a dir poco inaspettato con 40 punti in saccoccia e il prestigioso titolo di campione d’inverno, il Ghiviborgo è pronto a ripartire. Pagliuca ha concesso solo pochi giorni di relax ai suoi prima di rimetterli sotto torchio. Smaltito il panettone e dopo un frugale brindisi di Capodanno la truppa si è rimessa di buzzo buono al lavoro perchè il girone di ritorno preme e gli impegni anche di quelli severi incombono all’orizzonte. E poi non dimentichiamo che da prima della classe adesso la squadra della Media Valle avrà i fari dell’opinione pubblica e anche gli occhi dei tifosi puntati addosso. Insomma c’è pur sempre un primato da difendere conquistato con tanta fatica e che nessuno vuol regalare nè tantomeno svendere. E’ bello stare lassù e adesso a qualcuno è venuta la voglia anche di rimanerci per cui non meravigliatevi se la società facesse un altro sforzo sul mercato per regalare rinforzi a mister Pagliuca. Che intanto deve preparare la sfida a questa Aquila Montevarchi assai temibile e battagliera. Il vulcanico tecnico ha tutti a disposizione con l’unico dubbio legato a qualche acciacco fisico di Barsotti: pronto Lecceti. Proviamo a snocciolare l’undici di partenza con: Sottoriva in porta; Barsotti (o Lecceti), Maccabruni, Diana e Dell’Orfanello in difesa; Ghini, Nolè e Marino a centrocampo; Chianese trequartista alle spalle di Ortolini e Frugoli. Il pallone racconta che all’andata (era il 16 settembre) al Brilli Peri finì in parità 1 a 1. Ghiviborgo in vantaggio sollecito al 10′ con il solito bomber Ortolini. Poi la squadra di Pagliuca sprecò la possibilità di chiudere il conto e nella ripresa i padroni di casa pervennero al pareggio con Salvadori sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Finale nervoso con le espulsioni di Maccabruni e Zini e con le due squadre che chiusero in dieci uomini. Ultima annotazione: sulla panchina dell’Aquila l’ex-Simone Venturi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.