Cava Fornace: “La discarica resta aperta nel rispetto del territorio”

PIETRASANTA - La discarica di Cava Fornace può restare aperta nel rispetto dell'ambiente. E' questo l'obiettivo della società di gestione dell'ex cava, situata al confine tra Montignoso e Pietrasanta a ridosso dell'area protetta del lago di Porta, che per la prima volta ha voluto rassicurare pubblicamente sull'impatto ambientale del sito.

-

La discarica, autorizzata dalla Regione Toscana a smaltire rifiuti pericolosi, come l’amianto, è contestatissima da anni da comitati ambientalisti che ne chiedono la chiusura immediata per timori di inquinamento della falda acquifera. Una chiusura, voluta dai Comuni e votata con una mozione in Consiglio regionale, ma rimasta in sospeso alla luce delle autorizzazioni rilasciate a suo tempo dagli enti di controllo alla Programma Ambiente Apuane spa.

“Noi siamo per la chiusura in sicurezza della discarica” – ha dichiarato il sindaco di Pietrasanta Alberto Giovannetti. “Ma quello che possiamo fare oggi, concretamente, è pretendere dalla proprietà della discarica garanzie di controlli periodici, controlli che con le royalties anche la pubblica amministrazione può fare periodicamente.” Gli fa eco il collega di Montignoso.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.