Dati discordanti tra le centraline anti smog di Lucca e Capannori

LUCCA - Sono spesso discordanti i dati della qualità dell'aria rilevati dalla centralina di Capannori rispetto a quella posizionata a San Concordio, nel territorio comunale lucchese. L'assessore Raspini ipotizza di chiedere alla Regione di differenziare i provvedimenti anti smog.

-

Il numero complessivo di sforamenti dello scorso anno infatti, per quanto riguarda la centralina di Capannori, è stato di più di 50 mentre quella di Lucca ne ha registrati meno di 20, quando il limite di sforamenti consentiti è di 35. Per questa ragione, l’assessore all’ambiente Francesco Raspini ha avanzato l’ipotesi di rivedere con la Regione Toscana al termine del periodo invernale, la rappresentatività dei dati delle due centraline, in modo da ipotizzare una differenziazione tra la zona urbana e quella dalla piana per quanto riguarda i provvedimenti di contrasto all’emissione di polveri sottili.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.