Edilizia in crisi, in dieci anni in provincia di Lucca persi oltre tremila posti di lavoro

LUCCA - Un decennio disastroso per l'edilizia in provincia di Lucca. I dati della Camera di Commercio, forniti dalla Cna, la Confederazione nazionale artigiani, sono impietosi.

-

Nel 2009, in Lucchesìa e Versilia, le imprese del settore erano 8.628, gli addetti 16.017. Nel 2018 le imprese sono scese a 6.350, gli occupati si sono ridotti a 12.787. E a pagare il prezzo maggiore della crisi sono state proprio le imprese artigiane, quasi dimezzate rispetto al 2009.

E’ successo che fino a dieci anni fa si è costruito molto, forse troppo, e adesso il mercato è saturo.

Le imprese edilizie devono quindi cambiare per rilanciarsi: il lavoro del presente e del futuro si basa sulla riqualificazione del patrimonio esistente e sul miglioramento dei materiali e delle tecniche di intervento.

Proprio su queste basi la Cna lancia la settimana dell’edilizia sostenibile, che si svolgerà presso la sede della Lucense, a Lucca. Temi centrali saranno l’accrescimento delle competenze delle imprese del settore e la riqualificazione energetico ambientale del patrimonio edilizio esistente.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.