I terreni della Rocca gestiti dagli studenti dell’agrario

PIETRASANTA - Affidare ai giovani lo sviluppo di una parte importante del territorio, dai terreni dismessi, in disuso, agli spazi pubblici, ma anche quelli privati. E’ questa la promessa che l’amministrazione comunale di Pietrasanta ha fatto, in occasione di un open day, agli studenti

-

Affidare ai giovani lo sviluppo di una parte importante del territorio, dai terreni dismessi, in disuso, agli spazi pubblici,  ma anche quelli privati. E’ questa la promessa che l’amministrazione comunale di Pietrasanta ha fatto, in occasione di un open day, agli studenti dell’istituto agrario Don Lazzeri. Quella di offrire, in sostanza, maggiori strumenti ai giovani che decidono di intraprendere un percorso che unisca la pratica alla teoria,  che insegni come si fanno le cose e come si possa costruire una carriera professionale a contatto con la natura grazie ad una esperienza che affianchi il sacrosanto studio sui libri al lavoro nei caseifici, nei laboratori, nelle stalle. Proposte, confronti, ma anche  dimostrazioni sul campo, . L’evento è stata un’occasione per presentare le attività svolte dai ragazzi, come il primo olio con il pane casalingo e le primizie ortofrutticole. L’assessore all’istruzione Bresciani ha parlato di nuove opportunità che possano unirsi allo svilppo del territorio. Di qui l’idea di affidare parte del terreno a questi studenti, come i vigneti e gli uliveti di Piano della Rocca, già in parte messi a disposizione della scuola,  ma anche di recuperare la zona della Torre del Salto della Cervia fino al Lago di Porta. “Vogliamo responsabilizzare i ragazzi mettendo loro in mano la cura dei nostri territori  – spiega l’assessore all’istruzione Francesca Bresciani – e sono sicura che abbiano già acquisito gli strumenti per poter mettere in pratica quanto hanno imparato”

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.