“Amico fragile. Lucca per Fabrizio De Andrè, 20 anni dopo”

LUCCA - La Città di Lucca e il Teatro del Giglio ricordano il cantautore genovese attraverso la sua musica e le sue parole. Un progetto composito che porterà sui palcoscenici del Giglio e di San Girolamo alcune tra le proposte artistiche più accreditate e insieme rispettose della memoria e della cifra stilistica del grande artista.

-

Tre gli appuntamenti in cartellone: La buona novella (album del 1970) (martedì 2 aprile ore 21 al Giglio) nella rielaborazione e interpretazione per band, due voci e coro firmata da David Riondino e Fabio Battistelli con i Khorakhanè; I volti di De Andrè (giovedì 11 aprile a San Girolamo) porta a teatro, in una versione musicale di segno classico, i personaggi che Fabrizio De André ha narrato nelle sue canzoni; Così parlò Fabrizio De Andrè (mercoledì 15 maggio a San Girolamo ore 21) del gruppo Progetto in La Minore, che unisce i brani più belli di Faber alle sue parole affidate non alla musica ma alla carta. Infine da ricordare che Dori Ghezzi, moglie del compianto De Andrè sarà ospite del Lucca Classica Music Festival. Venerdì 3 maggio alle 21 sarà infatti sul palco del Teatro del Giglio e dialogherà con il violoncellista Massimo Polidori e il giornalista Sandro Cappelletto,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.